Un anno fa lessi l’intervista di Camillo Langone a Costanza Miriano e me ne innamorai di questa donna. Ed io se m’innamoro cerco di conoscere meglio l’interessato. In questa ricerca ho scoperto il blog di Costanza, che è entrato nella mia vita. Con il tempo ho conosciuto personalmente o telefonicamente molte persone che oggi posso dire amici. Mai prima di questo convivio virtuale avrei immaginato che dalla “rete” potessi scaturire una comunità del genere: viva e vera!
Grazie Costanza per aver reso tutto ciò possibile, per esserti fatta strumento della Buona Battaglia e averci coinvolto tutti!
Che Dio ti benedica!

Cidade de meu andar...

Dalla prima lettera ai costanzini,

A quanti sono in rete “diletti da Dio e santi per vocazione, grazia a voi e pace da Dio, Padre nostro, e dal Signore Gesù Cristo.”

“Anzitutto rendo grazie al mio Dio per mezzo di Gesù Cristo riguardo a tutti voi”, perché la fama del vostro blog si espande in tutt’Italia.

“Ho infatti un vivo desiderio di vedervi” per poter ricevere qualche dono spirituale, “per rinfrancarmi con voi e tra voi mediante la fede che abbiamo in comune, voi e io.

“Non voglio pertanto che ignoriate, fratelli, che più volte mi sono proposta di venire fino a voi”, ma visto che il vostro non è un luogo, ma tanti,finora ne sono stata impedita.

Poiché sono in debito verso i romani, verso i siciliani, i napoletani, i toscani, i piacentini e quanti altri sono in mezzo a voi, con o senza la…

View original post 503 altre parole

Annunci